sabato 14 ottobre 2017

Fondotinta e correttore Sublime - Purobio

Buon sabato ragazze!
Cosa farete di bello in questo bel weekend autunnale? :D

Oggi voglio parlarvi di due prodotti che ormai sono entrati nel mio cuore da un anno.



Perché ve ne parlo sono adesso?
Perché penso che alcune cose vadano provate molto a lungo e in più occasioni.
Per esempio avrei voglia di parlarvi del Deomilla di Alkemilla, già volevo farlo durante l'estate, ma voglio dare una chance anche d'inverno. Quindi dovrete pazientare :D
Ma facciamo una cosa per volta!

Fondotinta Sublime, color 01 - vecchia versione


Ci tengo a precisare che io posseggo la vecchia versione del fondotinta. Come saprete, Purobio ha cambiato di recente le formulazioni e un po' anche i colori. Da quel che ho capito adesso il vecchio 01 corrisponde al nuovo 02, ma non ho ancora avuto modo di vederlo.
Il fondo si presenta nel suo bel tubetto di plastica opaca, in un packaging molto elegante ma senza troppi fronzoli. Su di esso ci sono tutte le info che ci interessano: è bio, nickel tested, vegan, contiene 30 ml di prodotto, la PAO è di 6 mesi, e dietro c'è l'inci verdissimo.
Prezzo: tra i 12 e i 14€.


Il fondo è molto pastoso, tanto che ho scelto molto accuratamente il pennello da utilizzare. Volevo acquistare l'apposito flat kabuki di Purobio, ma in bioprofumeria non l'avevano, così ho preso quello di Neve cosmetics. Devo dire che la resa per me è ottima, anche perché avevo visto che il pennello Purobio era più duretto e fitto, quindi avrebbe dato una finitura molto compatta sulla pelle, mentre quello di Neve è un pizzico più morbido, il che mi garantisce sì un risultato compatto, ma anche più naturale.
Non l'ho mai provato con la Beauty Blender perché non mi sembra adatta ad un fondo così pastoso, temo che asciugherebbe metà del prodotto!
Anche con le mani mi trovo molto bene, specialmente se voglio un risultato un po' più coprente. L'importante è stenderlo a zone e con molta energia, ma per me non è impossibile.

A proposito di coprenza, a mio parere il fondo è molto coprente, per essere precisa direi una coprenza medio-alta, anche perché è stratificabile. Chiaramente dipende molto dallo stato/tipo della vostra pelle.
La mia, come sapete, è mista, con sporadici brufoli, qualche rossore e zona T lucida.
D'inverno spesso l'ho usato senza cipria. Per dirvi come riusciva a tenere a bada la lucidità!
In combo con la cipria Purobio (ve ne avevo parlato qui) l'effetto è un po' più artificiale, però è perfetto per chi come me suda molto anche nei mesi freddi oppure ha la pelle molto grassa, o ancora d'estate riesce a reggere molto meglio il caldo!
Solo una volta, mentre mi trovavo in posti molto freddi, mi è capitato che facesse qualche crepa sul naso e sulla fronte (il che è molto strano!), come se la pelle sotto fosse secca. L'effetto era molto brutto, la pelle era ben idratata sotto, quindi non ho mai capito il perché di quell'effetto. Anche perché mesi dopo, ritrovandomi di nuovo in luoghi freddi, non è più successo. Resterà un mistero!

A proposito invece d'estate, tra luglio e agosto sono riuscita ad usarlo solo una volta. Primo, perché anche se io non prendo mai il sole inevitabilmente uscendo ci si abbronza un poco, quindi risultava troppo chiaro. Secondo, col caldo non ho molta voglia di truccarmi perché sudo TROPPO.
Infine il mio gatto ha rotto la cipria (un minuto di silenzio per la cipria).

Come durata, solitamente senza cipria mi dura 5 orette abbondanti senza lucidare; con la cipria anche di più. Certo, a sera un po' di lucidità c'è, ma non è nulla di grave o di irreparabile con un altro tocco di cipria!

Insomma, consiglierei il fondotinta Sublime di Purobio? Assolutamente sì!
Finalmente ho trovato il fondo perfetto per me! Non me ne separerò mai più!


Sublime concealer - color 02


 Passiamo ora ad un altro prodotto che adoro: il correttore Purobio!
Come vedete ho preso la colorazione 02, perché per coprire le occhiaie o i brufoli ho necessità di qualcosa di più scuro. In realtà a volte mi sembra anche un pizzico chiaro per me, perché ha un lieve effetto illuminante, ma di solito me ne accorgo se non uso il fondotinta (quindi mi restano visibili alcuni rossori sulle guance).
Come per il fondo, anche qui il packaging è semplice ed elegante, presenta tutte le info necessarie, contiene 7 ml di prodotto, PAO di 6 mesi e un applicatore particolare. Prezzo: tra gli 8 e i 9€.


Inizialmente ero un po' dubbiosa di questo applicatore, pensavo che non sarebbe stato molto comodo, perché sono setole sintetiche dall'aspetto un po' troppo grosso e plasticoso, ma in realtà non danno alcun problema o fastidio durante l'applicazione. L'unica pecca è che il prodotto esce in maniera troppo grossolana ed eccessiva, spesso rischio di spalmare il prodotto in eccesso nel suo cappuccio, quindi questo aspetto andrebbe migliorato.
Anche qui la coprenza è modulabile, io però non eccedo mai perché a fine giornata tende a finire nelle pieghette (ma non eccessivamente).
Il mio contorno occhi è a tendenza secca e questo correttore non peggiora il problema, anzi trovo che idrati abbastanza la pelle.



Lo consiglierei? Anche questo,!

Io mi trovo davvero bene con questi prodotti e sono veramente felice del gran lavoro che fa Purobio nel dare un'alternativa bio ai prodotti più commerciali e con inci non certo verdi.
I prezzi sono molto abbordabili, il brand si propone sempre in maniera giovanile e innovativa. Per me è in assoluto uno dei migliori brand ecobio italiani, insieme a Neve cosmetics!

Voi avete provato questi prodotti? Che ne pensate?
A presto bellezze!

venerdì 29 settembre 2017

Sapone artigianale Delicato- Alkemilla Eco Bio Cosmetics

Buonasera ragazze!
Oggi voglio parlarvi di una piacevolissima scoperta: il sapone artigianale delicato di Alkemilla!
Questo è stato un acquisto casuale: dovevo raggiungere un tot di punti sulla tessera della mia bioprofumeria preferita, così ho afferrato questa saponetta!


Questa saponetta è prodotta con metodi artigianali, attraverso la saponificazione dell'olio di cocco contenuto in essa. Al suo interno troviamo anche l'olio extravergine d'oliva da agricoltura bio, l'olio di mandorla e l'amido di riso, che sono emollienti e lenitivi. 
La saponetta Alkemilla è certificata Aiab, QC Certificazione Cosmesi, garantita da LAV e Qualità Vegana.


La saponetta è contenuta nella scatolina di carta e protetta da una pellicola in plastica. Già da chiusa sprigiona un dolcissimo odore di albicocca! Appena la si apre poi... Una goduria!
L'ho trovata davvero delicata. Io ho la pelle sensibile (ma mista) e più di tutto gli occhi che si irritano facilmente. Bene, non ho mai avuto problemi a struccarmi con questo sapone! Toglie in maniera efficiente la maggior parte del trucco, deterge e non aggredisce la pelle.
Ho notato che basta girarla in mano giusto un secondo e già si ottiene una buona quantità di schiuma.
Usandola giornalmente sia per il viso che per le mani è durata circa 3-4 mesi, quindi per me è molto soddisfacente!


La ricomprerei? Assolutamente sì!

INFO:
- Dove si trova: nelle bioprofumerie online e fisiche, oltre al sito di Alkemilla
- Prezzo: intorno ai 3,50€
- Quantità: 100 gr.
- PAO: 12 mesi

Voi avete provato le altre saponette Alkemilla?
A presto ragazze :*

venerdì 22 settembre 2017

#MOTD - MakeUp Of The Day

Care ragazze, faccio un timido ritorno!
Purtroppo ho molti impegni di lavoro e sto sviluppando alcuni miei piccoli progetti prima che inizi il master ad ottobre!

Vi voglio mostrare un makeup realizzato quest'estate.
Ci tengo a ricordarvi che non sono una makeup artist, quindi qui non vedrete mai cose fatte a regola d'arte! Mi piace sperimentare, ma anche creare trucchi portabili tutti i giorni. Infatti la forma dei miei occhi non consente di fare cose super tecniche o grafiche, come molti makeup che si vedono in foto, perché risulterei semplicemente orrenda :D

Vi lascio le foto e i dettagli qui sotto. Per ogni prodotto ho aggiunto il link al sito :)



OCCHI & SOPRACCIGLIA
- Matita Eyebrow Sculpt automatica di Kiko Milano, color 5
- Mascara sopracciglia di Kiko Milano, color 5
- Ombretto marrone scuro di una palette quad di Yves Rocher
- Ombretto Ludwig di Nabla cosmetics
- Matita occhi di Defa cosmetics, color Moka 03
- Mascara volume di Avril, in nero
- Correttore occhi Sublime di Purobio, color 02


LABBRA
- Rossetto Color Riche Matte di L'Oreal, n. 640 Erotique
- Pastello labbra Confusion di Neve cosmetics


E voi cosa avete realizzato quest'estate? :D
A presto!


giovedì 10 agosto 2017

Contorno occhi idratante all’olio di rosa mosqueta de I Provenzali Bio

Ciao ragazze!
Oggi cambio un po’ genere e vi parlo del contorno occhi dei Provenzali Bio.
Sarò molto breve per un motivo: non mi è piaciuto.



La confezione è piccola e pratica, come tutti i contorno occhi, il packaging è molto carino, sui toni del bianco, rosa e verde acqua. Il contorno occhi promette di idratare e rigenerare, donando uno sguardo luminoso e fresco.
Il flaconcino in plastica contiene 15 ml di prodotto e si conserva per 6 mesi dall’apertura. È certificato LAV  e testato per i metalli pesanti (nickel, cromo e cobalto)



Sinceramente sin dall’inizio non mi ha detto nulla di che, anzi notavo che la palpebra era sempre oleosa e non riceveva nessun effetto fresco. Se mi svegliavo con gli occhi gonfi, gonfi restavano. Inoltre detestavo il suo odore, ma è soggettivo, perché infatti a me le rose non piacciono e questo ne ha un forte odore.
Dulcis in fundo, dopo un mesetto ho cominciato ad avere numerosi fastidi, come prurito, orzaioli, occhi sempre rossi. Nei giorni in cui non lo usavo non succedeva nulla, appena lo usavo i sintomi ricomparivano.
Ho capito che era meglio interrompere l’utilizzo!



Adesso lo sta utilizzando mia sorella, la quale non nota nessun particolare effetto, però non si sta trovando male come me, a dimostrazione che ogni parere è molto soggettivo!
L’ho acquistato al supermercato a circa 7-8€.

Voi l’avete mai provato? Cosa ne pensate?

A presto :*

venerdì 4 agosto 2017

Latte struccante all’olio di melograno bio e aloe vera bio Avril

Ciao ragazze!
Anche oggi vi parlo di un prodotto per la cura della pelle del viso, perché sinceramente nell’ultimo periodo non ho più comprato prodotti di makeup, un po’ per smaltire un po’ delle cose che già ho (troppe!) e un po’ per cercare di mettere da parte un po’ di soldi, viste le mie mani bucate!
Oggi vi mostro la mia impressione sul latte struccante Avril con olio di melograno bio e aloe vera bio.

Partiamo dal presupposto che non l’ho mai usato come struccante, ma come detergente dopo un primo lavaggio del viso con acqua e sapone. Sinceramente preferisco far così, perché quelle rare volte che ho usato un latte come struccante, mi sono ritrovata con tutta la faccia tipo panda, per poi dover comunque lavare con acqua e sapone!


Detto ciò, il latte non specifica per quale tipo di pelle sia adatto, ma promette di nutrire a fondo grazie all’aloe e al burro di karité, mentre l’olio di melograno dovrebbe avere poteri struccanti.
Il 98% degli ingredienti è di origine naturale e il 20% provengono da agricoltura biologica.
Il latte è certificato Ecocert e prodotto in Francia, si conserva per 6 mesi dall’apertura e il flacone in plastica riciclabile (il tappo è il polipropilene, il contenitore è in polietilene ad alta densità) contiene 250 ml di prodotto.
Trovo la confezione molto comoda, il foro da cui esce il latte è piccolo al punto giusto, poi ognuno dosa la quantità che vuole, ma io sinceramente non ne uso moltissimo.

Dopo aver lavato il viso con acqua e sapone, prendo una piccola quantità di latte e la massaggio sulla pelle con movimenti rotatori, poi sciacquo con acqua.
Ho notato che nei mesi la pelle si è ammorbidita, la grana è più fine e non c’è stato alcun aumento di impurità nonostante la massiccia presenza di oli e burri, ma credo che la formula sia ben bilanciata per tutti i tipi di pelle.
Io l’ho acquistato su Bioeco-shop a 7€, ma lo trovate anche in altri shop online e nelle bioprofumerie.

Voi che ne pensate? L’avete mai provato?

A presto! :*

domenica 30 luglio 2017

Siero viso equilibrante all'aloe vera Omia

Ciao ragazze! Come procede la vostra estate?
Qui in Sicilia no comment! :D Io non sono per niente un’amante del caldo e del mare, quindi sto pregando affinché dicembre arrivi presto ahahah
Oggi vi parlo di un prodotto che AMO, cioè il siero viso equilibrante di Omia.
Il siero Omia è eco-biologico, certificato ICEA e garantito da LAV, idratante 24 ore ed equilibrante, all’aloe vera (gel proveniente da agricoltura biologica).

La formula non contiene siliconi, coloranti, oli minerali o parabeni. È testato al nickel, cobalto e cromo, ed è approvato da AIDECO (Associazione Italiana Dermatologia e Cosmetologia).
Il siero è molto leggero, in una texture quasi liquida, molto facile da stendere e freschissimo sulla pelle. Si può usare non solo sul viso, ma anche su collo e contorno occhi, per un’idratazione completa.



Il flaconcino è in vetro opaco, con tappo e dosatore in plastica, che adoro, e contiene 30 ml di prodotto.
Dall’apertura si conserva per 6 mesi, ma io usandolo mattina e sera tutti i giorni l’ho consumato in circa 4 mesi.

L’inci è verde che più verde non si può!
Aqua, Aloe barbadensis leaf juice, Caprylic/Capric triglyceride, Dicaprylyl ether, Glycerin, Glyceryl stearate citrate, Cetyl palmitate, Borago officinalis seed oil, Betaine, Perlite, Phenethyl alcohol, Ethylhexylglycerin, Sodium hyaluronate, Xanthan gum, Chondrus crispus powder, Tocopheryl acetate, Tocopherol, PCA, Tetrasodium glutamate diacetate, Parfum.


Io non posso più fare a meno di questo prodotto. Quando l’ho acquistato ho subito notato la differenza tra prima e dopo l’utilizzo, nel giro di una settimana la pelle è nettamente migliorata, meno untuosa e più idratata, meno brufoli, meno secchezza sulle guance.
L’idratazione non dura 24 ore, ma sicuramente una buona mezza giornata.
È un prodotto che ricomprerei all’infinito!
Lo si trova nelle catene di supermercati o in quelli di detersivi e cosmetica (io lo trovo facilmente nella catena Ferdico o in qualche Ipercoop, insieme alle maschere per capelli, di cui vi ho parlato qui).

Voi l’avete provato? Cosa ne pensate?

A presto :*

mercoledì 26 luglio 2017

Crema purificante e opacizzante Eau Thermale Jonzac

Buon pomeriggio ragazze! Scusate l’infinita assenza, ma il lavoro mi ha impegnata molto ultimamente.
Torno subito per parlarvi di una crema che ho letteralmente amato in questi mesi, ovvero la crema purificante e opacizzante di Eau Thermale Jonzac, prodotta da Léa Nature Laboratoire in Francia.
Si tratta di una crema adatta a pelli miste o grasse, che non solo opacizza le zone più critiche, ma idrata, quindi non va a seccare le zone che invece non necessitano di chissà quale opacizzazione.
Nel mio caso, ho una pelle mista, ormai raramente mi compaiono brutti brufoli, solo occasionalmente. Le mie zone più critiche sono il naso e la fronte, poco il mento, e per nulla le guance.
Ma la crema è formulata non solo per le pelli miste/grasse, ma anche sensibili, cosa di cui io ho assolutamente bisogno, perché la mia pelle è molto sensibile e si arrossa facilmente (poi col sole è un disastro, mi brucio anche con la protezione 50!).



La crema si presenta in un tubetto di 50 ml che trovo comodissimo, perché è molto sottile e allungato, così si adatta ad ogni formato di beauty da viaggio. Io di solito uno una pochette trasparente di Neve e metto la crema coricata sulle altre cose, senza che essa occupi troppo spazio.
La formula contiene il 20% di acqua termale di Jonzac, acqua floreale di hamamelis bio, polvere di talco e silicio, sali di zinco, acido ialuronico naturale.
La consistenza è molto leggera, ne basta una piccolissima quantità per tutto il viso, si asciuga subito e a mio parere ha un odore molto gradevole.
Durante i mesi invernali e primaverili è stata un vero toccasana per la mia pelle: era sempre asciutta ma ben idratata, piccoli brufoletti apparivano solo in prossimità del ciclo, per poi sparire in 2-3 giorni.
Adesso con l’estate la sto usando meno, perché ho ancora più bisogno di tenere purificata la pelle, ma nelle giornate più fresche continuo a usarla.

Dall’apertura si conserva per 6 mesi. La crema è certificata bio (Charte Cosmebio) e Eau Thermal Jonzac dona l’1% dei suoi guadagni alla salvaguardia del pianeta.
Costa circa 15€ e potete trovarla nelle bioprofumerie online o fisiche.

Voi l’avete provata? Cosa ne pensate?

A presto :*