sabato 12 maggio 2018

CreamyLove Lipstick "SEI MIO" - ClioMakeUp

Buon sabato ragazze!
Oggi vi parlo di un acquisto un po' vecchiotto che adoro.
Come sapete, Clio Zammatteo (ClioMakeUp) l'anno scorso ha lanciato la sua linea di makeup.
Io la seguo da tanto tempo e se devo essere sincera sono felice di questa sua novità, perché come ha spiegato anche lei, è frutto di anni di esperienza nel campo del makeup. I prodotti sono studiati per soddisfare le esigenze di tutte noi donne: rossetti duraturi, che non secchino le labbra, che vadano bene un po' per tutte... Insomma cosa c'è di meglio di una truccatrice che crea la sua linea di makeup? :D



In un periodo in cui il sito cliomakeupshop ha messo le spedizioni gratis ho acquistato il CreamyLove lipstick Sei Mio. Cercavo un colore da usare tutti i giorni, ma che non facesse effetto correttore sulle mie labbra.
Io vi premetto già che sono rimasta entusiasta!
Il packaging è adorabile, in puro stile Clio, giocoso ma elegante allo stesso tempo.
L'odore del rossetto è meraviglioso, sa di vaniglia e cioccolato (secondo me), è dolce ma non stucchevole. Io me lo mangerei!
Il colore, come vedete in foto, è un nude caldo, con una punta di grigio che può piacere o meno.
La texture è piena, con una consistenza cremosa che sulle mie labbra diventa lievemente opaca col passare delle ore.



Essendo un rossetto cremoso ovviamente la durata non è eccezionale, mangiando ne va via parecchio, ma quel che adoro è sentire le labbra idratate, morbide, con un velo di colore. Credo che alla fine tutto dipenda dalle proprie aspettative. In una vacanza ho portato solo lui e un rossetto più duraturo da usare ad un matrimonio. Stop. Sei Mio per me bastava.


L'inci non è verde, ma il prodotto è cruelty free e vegan. Clio ha spiegato più volte la sua scelta: voleva un prodotto performante. Vero è che ormai anche i brand verdi fanno prodotti di ottima qualità, ma credo che alla fine siano scelte personali di chi crea il prodotto, così come noi consumatori siamo liberi di comprare ciò che ci piace di più e coincide con i propri ideali.



Infine vi mostro uno swatch con altri rossetti simili in mio possesso.
Balkis di Nabla è molto simile, ma ha una punta di grigio in più e anche un pizzico di rosa che Sei Mio non ha. Il rossetto di Yves Rocher invece è più delicato, oltre ad essere di un finish più cremoso e lucidino con qualche micro glitter.


Il costo del rossetto è di 12,50€ e si compra sul sito cliomakeupshop.com. Finalmente le spedizioni sono state abbassate, quindi l'acquisto è più ragionevole. Ricordo che al lancio ci furono polemiche per il prezzo. A me 12,50€ per un rossetto di questa qualità sembrano onestissimi. Purtroppo siamo molto abituate a rossetti dozzinali e con ingredienti discutibili, senza far nomi, dimenticando che la roba che mettiamo sulla pelle e sulle labbra (e indirettamente ingeriamo mangiando) può essere nociva. Tutti questi rossetti liquidi che non si tolgono più dalle labbra a me preoccupano molto e sinceramente quando sento dire "non va via con nulla!" me ne tengo alla larga. Sono scelte. Io scelgo di non scorticarmi le labbra per togliere un rossetto che non si sa cosa c'è dentro.
Inoltre, tornando al discorso del prezzo, ci si dimentica che il lavoro va pagato, così come la qualità e la creatività. Purtroppo è un concetto difficile in Italia.

E voi ragazze avete provato i rossetti di Clio? Pensate di prendere qualcosa dal suo shop?
Io probabilmente comprerò la palette :D

Un abbraccio, a presto!

domenica 6 maggio 2018

Biosapone all'olio extravergine d'oliva mediterraneo e aloe - La Saponaria

Buongiorno ragazze! 
Oggi un post brevissimo perché vi parlo di un sapone di La Saponaria che ho amato! Si tratta di un sapone all’olio extravergine d’oliva arricchito con gel d’aloe, pino, ortica, salvia e rosmarino. Queste erbe insieme creano un forte potere astringente sulla pelle, rendendo adatto il sapone alle pelli miste e grasse.


La Saponaria crea un sapone che non solo è rispettoso dell’ambiente (non ci sono ingredienti di origine petrolchimica), ma anche di chi lo produce (la filiera è etica e equosolidale), oltre naturalmente ad essere vegan.
Non lasciatevi ingannare dagli ingredienti: gli oli contenuti nel sapone sono un vero toccasana per la pelle impura. Dovete sapere infatti che anche la pelle grassa ha bisogno di essere idratata e nutrita. Un’eccessiva aggressione con prodotti sgrassanti crea squilibri e peggiora la situazione. Questa cosa l’ho imparata a mie spese. Da quanto ho iniziato a prendermi cura della mia pelle mista con un giusto mix di prodotti sgrassanti e nutrienti, la pelle è rinata! I brufoli sono un evento raro e la fronte è meno lucida.
Per farla breve, sul viso è un toccasana, ma consiglio un uso molto sporadico per le mani perché non lo trovo adatto, tende un po' a seccarle.
Il sapone pesa 100gr, io l’ho acquistato online a circa 3€.

Lo ricomprerei? Assolutamente sì!

E voi l'avete provato? Che ne pensate?
Fatemi sapere!
A presto!

mercoledì 2 maggio 2018

Crema mani Benecos all'albicocca e fiori di sambuco

Care ragazze, rieccomi qui!
Oggi vi parlo della crema mani all'albicocca e fiori di sambuco di Benecos.
Ho acquistato questa crema dopo aver usato per anni e anni la crema mani all’arnica di Yves Rocher. Cercavo un prodotto ugualmente valido, ma biologico, anche solo per il piacere di provare una cosa diversa!


Ho fatto una lenta valutazione in bioprofumeria, facendomi indirizzare dalla commessa. Purtroppo ho notato che molti brand non producono il classico formato da 75ml, anzi spesso un formato più piccolo costa pure caro. Il mio budget era di 3€, considerato che io uso la crema mani tutti i giorni tutto l’anno in maniera abbondante.
Le mie mani sono molto secche durante l’inverno, spesso si spaccano, ma anche d’estate non sono particolarmente morbide, quindi necessito di forte nutrizione tutto l’anno.
Alla fine la mia scelta è ricaduta sulla crema di Benecos, perché costo e formato rientravano nei miei requisiti.


Devo dire che mi sono subito innamorata dell’odore: l’albicocca si sente ed è deliziosa, verrebbe voglia di applicarla tutto il giorno!
La consistenza è abbastanza liquida, basta poca crema per idratare entrambe le mani. Questo è un pro e un contro allo stesso tempo. La crema è finita più velocemente del previsto perché il suo essere molto liquida faceva sì che si asciugasse in un attimo e dunque non sentissi le mani ben idratate, spingendomi ad usarne di più.
Inoltre ho aspettato la fine del flacone per farmi un’idea: senza infamia e senza lode. Non ha apportato grandi benefici alle mie mani, considerato che quest’anno sono uscita poco e non ha fatto neanche tanto freddo. 
Mi sento di consigliarla a chi non ha grandi esigenze, a chi vuole solo una crema per idratare le mani a fine giornata, ma non ha screpolature o secchezza grave.
Vi lascio l'inci, che ovviamente è verde, oltre a trattarsi di un prodotto certificato BHDH e Vegan


La ricomprerei? Probabilmente no, al massimo la utilizzerei solo d’estate per rinfrescare le mani a fine giornata, ma per l’inverno anche più mite non la trovo adatta.

INFO:
Dove? In bioprofumeria o online
Quanto? circa 3€
PAO: 6 mesi

Voi l'avete provata? Che ne pensate?
A presto!

giovedì 15 febbraio 2018

WYCON + BARBIE Cookie O'Clock n.94

Buongiorno ragazze!
Oggi vi parlo di una bella scoperta fatta qualche settimana fa da Wycon.
Lo confesso. Non ho mai comprato nessun loro prodotto se non una matita labbra. Il brand non mi ha mai fatto tanta simpatia e qui i due punti vendita più vicini hanno sempre un pessimo assortimento di prodotti. Le limited edition a volte neanche arrivano, i tester mancano spesso insieme a prodotti che spariscono per mesi e mesi, oppure alcuni prodotti si trovano solo online ma non in negozio o viceversa. Le edizioni limitate è come se avessero una tiratura di 10 pezzi per colore, perché tutte le volte che ho tentato di acquistare qualcosa in l.e. ho sempre trovato solo i colori più brutti rimasti. Poi è simpatico che in uno dei negozi dove a volte entro a curiosare (e constatare che non è cambiato nulla) le commesse ti ignorano completamente, nell'altro invece sono assillanti. Insomma a me non sembra una strategia aziendale molto intelligente! Ecco perché in realtà il brand non mi ispira più di tanto e mi è sempre sembrato una brutta copia di Kiko.


Ma andiamo al sodo!
Per puro caso ho trovato questa collezione limitata in collaborazione con Barbie, con tester ancora in buono stato e colorazioni quasi tutte presenti.
Ero in cerca di un colore neutro-caldo non troppo profondo da poter usare tutti i giorni e ho scovato il n. 94 Cookie O'Clock. Per fortuna le luci del negozio non mi hanno tradita e il colore era esattamente ciò che cercavo!


Ovviamente non avendo mai acquistato altri prodotti di Wycon non so paragonare questo rossetto liquido a quelli della linea permanente.
In linea di massima è un buon rossetto che vale il suo costo.

La texture è cremosa, non troppo liquida e non troppo densa. Il finish ovviamente è matt ma bisogna far attenzione a non far toccare le labbra finché non è perfettamente asciutto, sennò resta un po' appiccicoso.
L'applicatore non lo trovo proprio comodissimo, è morbido e mobile e rende un po' difficoltoso far un buon contorno labbra.
L'odore non è nulla di particolare, molto chimico, mi ricorda i rossetti liquidi di Mulac.
La durata è discreta. Se non mangiate nulla resiste, se mangiate con accortezza magari riesce a togliersi solo al centro in maniera non vistosa, se mangiate qualcosa di oleoso se ne va via molto male e mi lascia quasi le labbra con solo metà rossetto! C'è sicuramente di meglio in giro. Poi dipende da quando ne applicate. Se ne mettete proprio un velo leggero sparirà del tutto mangiando, se ne mettete di più può dare i difetti indicati prima.

L'inci è ovviamente un bel concentrato di siliconi e altri ingredienti non certo verdi.


Ora che vi mostro gli swatches mi direte: avevi davvero bisogno di un colore così? Sì.
Perché il colore più simile è Riot di Lime Crime, che però costa più del doppio e ha meno della metà di prodotto. Sicuramente è più valido del rossetto di Wycon, ma nel complesso il gioco non vale la candela!


In foto potete vedere i rossetti in mio possesso di gamma cromatica simile.
Fancy in realtà è più freddini e scuro, così come Grande Amore ha più croma.
Lolita II è nettamente più aranciato, mentre Riot ed Exotic sono quelli che si avvicinano di più a Cookie O'Clock.


Sulle labbra è un colore molto delicato, sui toni del rosa, con una lieve punta di arancio non troppo vistosa. Lo trovo davvero adatto per un look da giorno, magari per l'ufficio o per sbrigare commissioni.

INFO:
- Dove: nei negozi Wycon o su wycon.it
- Quanto: 8 ml
- Costo: 6,90€

E quindi, lo ricomprerei? Probabilmente sì, anche se mi piacerebbe paragonarlo al n. 4 di Purobio, perché preferisco le alternative eco-bio! In ogni caso è un buon rossetto liquido per chi non ha molte pretese.

E voi avete provato questa linea o quella classica di Wycon? Come vi trovate?
Un abbraccio, a presto!

venerdì 2 febbraio 2018

Deomilla Roll-on al talco fiorito - ALKEMILLA

Ciao ragazze!
Sono tornata con una recensione che volevo fare da un bel po', ma ho rimandato spesso.
Il motivo è che volevo provare il prodotto a lungo e in diverse situazioni, quindi non potevo parlarvene dopo 1 solo mese di utilizzo!
Oggi quindi vi parlo del deodorante Deomilla, versione roll on e profumo di talco fiorito, di Alkemilla!
Ho acquistato questo prodotto in pieno luglio, dopo che il mio ex deodorante (un classico Dove) mi aveva abbandonata improvvisamente.
C'è da premettere che io ho un sudore molto abbondante e acido, spesso macchio le magliette bianche e mi basta un nulla per chiazzare tutto e sudare copiosamente. Insomma non è una cosa che proprio mette a proprio agio!
Per la prima volta quindi ho deciso di dare una chance a questo deodorante, che dalle prime impressioni sembrava una vera benedizione anche per le "puzzone" come me!



La cosa che più mi ha colpita è stato l'odore molto delicato e gradevole. La consistenza è più liquida del Dove a cui ero abituata e molto acquosa. Non lascia macchie né sui vestiti né sulle ascelle, quindi diventa molto discreto.
Il packaging a mio parere è adorabile nella grafica e facile da utilizzare come forma. Basta semplicemente svitare il tappo e applicare sulle ascelle facendo roteare la pallina che si impregna di prodotto.

Il primo utilizzo fu in una giornata torrida e umida, avevo sudato tantissimo e avevo camminato molto, ma di cattivo odore neanche l'ombra. Mi è sembrato davvero un miracolo!
Con grande delusione però nei giorni successivi questo effetto sembrava del tutto svanito. Senza far nulla, spesso rimanendo a casa a lavorare al pc, facevo cattivo odore nel giro di 4 ore e senza nemmeno sudare troppo. Ho provato e riprovato, mi è capitato di dover lavare le ascelle anche 2 volte al giorno perché da mattina a sera il deodorante non deodorava nulla se non la prima ora, quindi ho capito che il prodotto non faceva per me. Ma ho continuato ad usarlo imperterrita, pensando che comunque sono un caso particolare e magari d'inverno sarebbe andata meglio.


Siamo a febbraio e purtroppo la situazione è quasi identica a quella di agosto.
Il Deomilla dura una giornata scarsa, già al mattino dopo inizio a sentire odori sgradevoli e se devo uscire mi conviene dare una lavata veloce, perché non posso aspettare di far la doccia di pomeriggio/sera (dipende quando esco o vado in palestra).
Attualmente l'unico punto a favore di questo deodorante è l'odore delizioso, perché per il resto lo trovo del tutto inutile.

Vi lascio l'inci qui di seguito. Personalmente ho trovato fastidiosa la presenza di alcol, che spesso mi ha creato irritazioni.


INFO:
- Dove: sul sito di Alkemilla o nelle bioprofumerie
- Costo: circa 4,50-5€
- Quanto: 75 ml

In conclusione lo ricomprerei? Sicuramente no! Mi dispiace molto, ma per me questo deodorante è inefficace!

E voi l'avete provato? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!
A presto! :*

sabato 2 dicembre 2017

ORGANIC SHOP - Body Scrub al caffè e zucchero

Buon sabato ragazze!
Rieccomi con una recensione che non vedevo l'ora di farvi!
L'anno scorso, durante il black friday, avevo acquistato lo scrub per il corpo al caffè e zucchero di Organic Shop, perché cercavo qualcosa che aiutasse a contrastare gli inestetismi della cellulite e mantenere la pelle più liscia.
Non sono un'amante del caffè, però mi sono lanciata e l'ho provato.


Il packaging è essenziale: è un semplice barattolo di plastica riciclabile, con sopra le etichette che identificano il prodotto e l'inci. Per mio personale parere, l'unica pecca è che il prodotto non ha nessuna protezione, cioè quando si apre il coperchio già c'è lo scrub, senza nessuna pellicola o altro.
L'odore è paradisiaco: sembra proprio caffè zuccherato o gelato al caffè!
La consistenza è granulosa e non troppo liquida, io lo prelevo con un dito, applico sulla zona da trattare e non cola giù.
La stesura è ottimale, non è molto aggressivo (chiaramente dovete massaggiare con delicatezza, è pur sempre un momento di coccole che ci si concede!)
L'inci è verde al 99,4%, come riportato sulla confezione. Quel che mi piace di questo scrub è pensare che quando lo si sciacqua via non si inquina l'acqua! Inoltre il caffè viene da agricoltura biologica e controllata.


Il prodotto possiede la certificazione COSMOS NATURAL, conforme agli standard europei, è prodotto in UE (non si specifica dove, sull'etichetta il sito di riferimento è tedesco, ma il responsabile della distribuzione è estone). Il contenitore è riciclabile nella plastica e il prodotto ha una conservazione di 12 mesi dalla data di apertura.

Io l'ho finito proprio in un anno esatto, utilizzandolo 2 volte a settimana.
I risultati li ho visti: la pelle è più liscia, morbida e compatta. Ovviamente io ho abbinato alimentazione sana, palestra 3 volte a settimana e una crema anticellulite (di cui vi parlerò prossimamente). Tutte queste cose insieme hanno portato a risultati visibili già nei primi 5-6 mesi.

Mi è piaciuto? Tantissimo!
Lo ricomprerei? L'ho già ricomprato ahahah



INFO:
- Dove: nei i maggiori e-shop ecobio e nelle bioprofumerie più fornite
- Quantità: 250 ml
- PAO: 12 mesi
- Prezzo: ad una media di 5-5,50€

L'avete mai provato? Pensate di acquistarlo?
Fatemi sapere qui sotto!
Un bacio, a presto!

sabato 25 novembre 2017

MULAC Brow Pot Universal Deep Brown

Buongiorno ragazze!
Torno su questi schermi di nuovo con un prodotto di Mulac Cosmetics: il Brow Pot, nella colorazione Universal Deep Brown!

Ho approfittato dell'offerta attiva durante il lancio del prodotto per provare per la prima volta questo tipo di makeup. Finora avevo usato solo matite (quella di Benefit, di cui ho parlato qui, e quella di Kiko, di cui ancora non vi ho parlato), però per la mia tipologia di sopracciglia sentivo che una brow pomade sarebbe stata più adatta.
Così ho colto la palla al balzo e l'ho acquistato, sfidando la paura di sbagliare colore!


Ho acquistato appunto il color Universal Deep Brown prendendoci in pieno!
Il packaging è molto semplice, composto da una scatolina di cartoncino con all'interno il piccolo barattolino in vetro e coperchio in plastica.
L'odore non è nulla di particolare, considerato che l'inci è tutto tranne che verde.

INGREDIENTS: CYCLOPENTASILOXANE, TRIMETHYLSILOXYSILICATE, ISODODECANE, POLYETHYLENE, PHENYL TRIMETHICONE, POLYBUTENE, MICA, DISTEARDIMONIUM HECTORITE, PHENOXYETHANOL, PROPYLENE CARBONATE, SILICA, TIN OXIDE MAY CONTAIN +/-: CI 77891 (Titanium Dioxide), CI 77499 (Iron Oxides), CI 77492 (Iron Oxides), CI 77491 (Iron Oxides)

Ad ogni modo resta un prodotto vegan e cruelty free, filosofia fissa del brand.
Per l'applicazione serve un pennello angolato abbastanza sottile, per poter essere precisi e creare piccoli peletti. Mulac ha creato un pennello apposta, ma io già disponevo di uno.
Basta prelevare poco prodotto e stenderlo con mano leggera sulle sopracciglia. Con uno scovolino potete sfumare e rendere tutto ancora più naturale.
La formula è water resistant, io l'ho provato anche in palestra e non si è mosso da dov'era, ovviamente non dovete sfregarvi la faccia, però passando molto piano le dita sopra non si toglieva e non lasciava stampi sull'asciugamano.
Il colore nel mio caso è stato molto azzeccato. Io ho i capelli molto scuri, ma non neri, idem le sopracciglia, che purtroppo sono molto rade e nel complesso sembra che io non abbia le sopracciglia o che le abbia grigie! Quindi questo prodotto mi aiuta tantissimo a riempirle in maniera naturale e veloce.


Il prodotto infatti si attacca ai peli e uniforma il colore, in modo da non creare un effetto finto e disegnato. Molto importante è sfumare, così da non fare una sorta di intonacatura!

Insomma mi è piaciuto? Tantissimo!

INFO:
- Costo: 11,90€
- Dove: solo su www.mulaccosmetics.com
- Quanto: 4 ml

Ragazze voi cosa ne pensate? Avete provato i brow pot di Mulac?
Fatemi sapere!
A presto :*